L’aprirsi di una nuova Chiesa è sempre lo schiudersi di una nuova sorgente di benedizioni e di grazie che, discendendo dal Cielo, si diffondono sul popolo. Anzi è, in certo modo, Dio stesso che viene ad abitare nel nuovo tempio, cosicché con tutta ragione una Chiesa vien detta dalla Scrittura Sacra il Tabernacolo, cioè la Casa di Dio fra gli uomini e la Porta del Cielo.

E il Signore dice espressamente nel secondo libro dei Paralipomeni, al capo settimo: “E gli occhi miei saranno aperti e intente le mie orecchie all’orazione di chiunque mi invocherà in questo luogo. Perché questo luogo ho scelto e santificato, affinché porti in eterno il mio nome e fissi siano sopra di esso gli occhi miei e il cuor mio in ogni tempo”.

LA STORIA DELLA PARROCCHIA

IL CAMPANILE

La foto del campanile

Il video delle Campane della Risurrezione


50 Anni di Risurrezione ... per non dimenticare