Domenica 25 marzo 2012
FRATERNITA’ DI NAZARETH
CONFERMA ANNUALE DELLA PROMESSA.
Come ogni anno, gli appartenenti alla FRATERNITA’ DI NAZARETH, attivi presso la nostra Parrocchia, si sono ritrovati domenica 25 marzo scorso presso la Casa Madre delle Suore Santa Maria di Loreto in Vercelli , per il consueto e simpatico appuntamento dedicato al rinnovo della Promessa a suo tempo pronunciata al momento dell’accettazione in seno alla Fraternità; è una occasione da tutti attesa, che vede riuniti nella Casa Madre i gruppi FRATERNITA’ DI NAZARETH provenienti da numerose località italiane .
Alle ore 9,30 il convegno è iniziato con la festosa accoglienza da parte delle Sorelle presenti in Casa Madre, guidate dalla solerte Suor Giovanna , Madre Generale della Comunità.
Una calda colazione ci ha confortati nel piacere di ritrovarci e nell’abbraccio di volti noti e cari a tutti noi .
E’ seguito il ricevimento dei vari gruppi nel salone-teatro, con il saluto da parte di Madre Giovanna che ha ricordato la cerimonia di ricognizione ufficiale delle spoglie mortali della Madre Fondatrice Suor Natalina Bonardi, nel processo canonico per la beatificazione della Serva di Dio; cerimonia alla quale fummo tutti presenti l’anno scorso.    
Madre Giovanna ha rammentato alle Fraternità il grande impegno di Madre Bonardi, per diffondere il carisma della Sacra Famiglia di Nazareth, che deve guidare tutti noi nella vita quotidiana, e nelle nostre attività di promozione del messaggio cristiano nella società.
Proprio sui gravi problemi posti dalla crescente scristianizzazione della nostra società , Madre Giovanna ha predisposto un colloquio con una famiglia cristiana locale molto impegnata sul terreno ecclesiale e sociale: la coppia è costituita dalla signora Paola, funzionaria di banca, e dal marito Alessandro, pubblicista e corrispondente di varie pubblicazioni di carattere religioso in ambito diocesano, è presente anche il loro figlioletto Giovanni , coinvolto nel dibattito con i suoi contributi .
Le relazioni hanno toccato punti di grande rilievo nel campo della vita famigliare, dove il compito di educatori deve avere un posto prioritario, in un mondo esterno che non garantisce più una formazione umana, scientifica e religiosa impostata sui valori cristiani.
Il contributo dei genitori (e ovviamente dei nonni ) è essenziale, e deve puntare sull’esempio e sul colloquio assiduo con il figlio; la coesione della coppia, e la santità della sua condotta pubblica e privata sono valori di rilievo assoluto per il buon esito della loro funzione educativa; e l’amore tra i soggetti è una garanzia di felicità per tutti, anche nelle prove inevitabili della vita.
Il dibattito, molto vivo, ha coinvolto tutto l’uditorio, molto interessato dai temi sviluppati.    
E’ seguito il gustoso pranzo, curato dalle Consorelle con il consueto fraterno impegno, ricco il menù,   nonostante le limitazioni dettate dal periodo quaresimale, la gioia conviviale ha rallegrato tutti noi.
Nel pomeriggio è avvenuta, nel corso della Santa Messa, l’accettazione di tre nuovi membri della Fraternità , cui è seguito da parte nostra il rinnovo annuale della Promessa.
In un clima di serena e commossa partecipazione da parte di tutti i presenti, si è conclusa la visita annuale alla Casa Madre di Vercelli, dove sempre torniamo come in famiglia, ospitati con grande cordialità.
Ringraziamo Dio e la Santa Vergine per queste gioie schiette, per le quali siamo grati alla Madre Generale Suor Giovanna e alle Suore Consorelle.

© 2017 Parrocchia Risurrezione del Signore - Torino

Seguici su:                         

Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione, se continui accetti i cookie da questo sito.
Per maggiori informazioni Leggi tutto Accetto